Ultimo aggiornamento 23.05.2024 - 16:14

Atlante del patrimonio di Roma Capitale: oggi in Campidoglio la presentazione

  • 08 Mag, 2023
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 1075 volte

Galeone: è il frutto della collaborazione tra IFEL e il Comune di Roma.

ll Sindaco Roberto Gualtieri e l’assessore Tobia Zevi hanno presentato oggi, nella sala delle Bandiere del Campidoglio, l’Atlante del patrimonio di Roma Capitale

Il Progetto è stato realizzato anche grazie allo studio di fattibilità realizzato nei mesi scorsi dal Dipartimento Supporto ai Comuni e Studi politiche europee della Fondazione IFEL, che con il Direttore Pierciro Galeone ha partecipato all’evento. Il Sindaco ha definito il progetto "un esercizio di trasparenza e conoscenza" che consentirà di valorizzare sotto il profilo sociale e ambientale l'enorme patrimonio di beni della capitale. Il progetto avrà anche un impatto sul bilancio comunale poiché consentirà di recuperare a valore economico tutti i beni di proprietà del comune. Attualmente sono censiti infatti soltanto 70.000 beni mentre il comune ne possiede almeno 100.000. Il censimento, che verrà completato entro il 2025, consentirà il recupero a bilancio di diversi miliardi di euro.

Un ringraziamento ad IFEL è venuto anche dall’Assessore Tobia Zevi che nel suo intervento ha rievocato l’iter progettuale, illustrando le varie fasi e lo stato dell’arte attuale. Il progetto metterà a sistema la conoscenza attraverso 4 linee azioni: il sistema applicativo, unificando quelli esistenti dispersi in varie istituzioni; i dati, con la bonifica di tutti quelli a disposizione e l'acquisizione dei nuovi su beni non "conosciuti"; i servizi a cittadini e a imprese, per consentire l'accesso alle informazioni a tutti i soggetti interessati; infine, i rilievi, da realizzare in collaborazione con le tre università della capitale per restituire in modalità multidimensionale e georeferenziate tutti i cespiti censiti.

L’assessore Zevi ha annunciato che entro dicembre 2023, anticipando i risultati del censimento, sarà lanciata un'APP informativa di tutti i beni di edilizia residenziale pubblica (ERP) per consentire una conoscenza diffusa di questo importante asset. Seguirà l'estensione a tutti le altre tipologie di beni. Il progetto consentirà di allineare anche le attività di tutti gli uffici che concorrono alla gestione del patrimonio di Roma Capitale, comprese le società partecipare che oggi già svolgono importanti funzioni gestorie nonché i Municipi che vi esercitano importanti poteri amministrativi. Un guadagno importante sarà conseguito in termini di trasparenza dell'azione pubblica, per esempio in materia di affitti e concessioni. Ma il principale beneficio del progetto lo avranno le romane e i romani che sono i veri proprietari del patrimonio della città e che potranno utilizzare la conoscenza acquisita per proporre progetti di valorizzazione sostenibile e sociale. "Con l'Atlante Roma Capitale non realizza solamente un censimento, molte volte annunciato negli anni, ma mette in piedi un sistema dinamico ed in continuo aggiornamento con cui offrire migliori servizi alla popolazione. Siamo fieri di aver potuto dare un nostro contributo all'opera" ha commentato Pierciro Galeone nel suo intervento. Annunciata, infine, la seconda edizione degli Stati Generali del Patrimonio che si dovrebbe tenere entro l’estate e sarà focalizzata sui primi risultati del censimento.

Progetti

Podcast - Gazzetta IFEL


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari