Ultimo aggiornamento 07.02.2023 - 9:27

Accolta richiesta Anci in Stato-città, entro il 23 dicembre pubblicazione dei riparti 2022

  • 21 Dic, 2022

Via libera dalla Conferenza Stato-città agli ultimi riparti per l’anno 2022. Si tratta di risorse in gran parte riferibili a compensazioni di gettiti fiscali e al sostegno dei Comuni colpiti da eventi sismici. Per questo l’Anci ha chiesto e ottenuto da parte del ministero dell’Interno la pubblicazione, entro il 23 dicembre, dei riparti già effettuati, così da permettere agli enti beneficiari il tempestivo accertamento delle risorse nei bilanci.

Nello specifico è stato dato parere favorevole all’assegnazione per ristoro dell’Imu sugli immobili inagibili per i comuni coinvolti nel sisma Centro Italia e all’utilizzo dell’accantonamento sul Fondo di solidarietà comunale 2022, che riguarda i sette Comuni per i quali è stata riscontrata l’esigenza di rettificare gli importi del Fondo riguardo la verifica dei gettiti standard Imu-Tasi e di altre compensazioni di gettiti aboliti. Le integrazioni per i Comuni coinvolti verranno regolate con le spettanze del Fondo di solidarietà comunale 2023.

La Stato-Città ha inoltre preso atto di una informativa del ministero dell’interno sui rimborsi per le minori entrate da addizionale Irpef per l’anno 2022, dovute all’entrata in vigore, tra l’altro, della cedolare secca sugli affitti. L’informativa stabilisce che saranno circa 193 i milioni di euro che andranno a 6.793 Comuni. Nella riunione al Viminale disco verde anche al riparto del ristoro per l’esenzione Imu dei cinema e dei teatri e al contributo compensativo del minor gettito Imu a seguito della riclassificazione degli immobili adibiti ai servizi portuali.

Progetti


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari